25 dicembre: data storica

 Articolo di Tommaso Federici tratto da 30 Giorni, anno XVIII, novembre 2000, p. 63-68. Non fu una scelta arbitraria per soppiantare antiche feste pagane. Quando la Chiesa celebra la nascita di Gesù nella terza decade di dicembre, attinge all’ininterrotta memoria delle prime comunità cristiane riguardo ai fatti evangelici e ai luoghi in cui accaddero. Tommaso Federici, professore emerito di teologia biblica, fa il punto su indizi e recenti scoperte che confermano la storicità della data del Natale Fonte: http://www.30giorni.it/articoli_id_12293_l1.htm  Un preambolo  In genere si assumeva e si assume senza discutere la notizia già antica secondo cui la celebrazione del Natale del Signore nella … Per saperne di più

La Bibbia sotterranea

  Gli scavi della Palestina, pur nella loro frammentarietà, consentono di ricostruire le grandi epoche storiche della bibbia nei loro riflessi esteriori e di riconoscerle perfettamente riprodotte  nel testo sacro.   È una cosa strana: come cattolici, noi crediamo alla verità assoluta della Bibbia, in quanto essa ha come autore principale Dio che non può ingannarsi né ingannare; eppure la domanda che facciamo più di frequente è: ma sarà poi vero ciò che la Bibbia racconta? E cerchiamo conferme un po’ dovunque e soprattutto nell’archeologia. La quale, oggi, sembra aver perduto l’aspetto di scienza piuttosto ammuffita e riservata a pochi … Per saperne di più